lampade a led

Utilizzare lampade a led per ristrutturare casa

L’illuminazione a Led rappresenta l’ultima frontiera per l’illuminazione privata e pubblica. Se stai pensando di ristruttura la tua casa e hai in mente di dare un nuovo impatto visivo ai tuoi ambienti e al tempo stesso avere un occhio di riguardo per il portafogli il nostro consiglio è di utilizzare lampade a led.

Si tratta infatti di un’ottima soluzione per dare un nuovo volta alla tua casa, grazie all’elevata luminosità e al basso costo energetico.

 

Un altro vantaggio di non poco conto è dato dal risparmio sulla bolletta. Grazie all’utilizzo dell’illuminazione a led è possibile tagliare i consumi energetici fino al 90%. Una lampadina ad incandescenza da 40 watt è equivalente ad una lampadina a led di 8 watt. La durata media di una vecchia lampadina ad incandescenza è di un anno, mentre le lampadine a led possono durare anche 15-25 anni.lampade a led

 

Le lampadine a led sono composte da diodi ad emissione luminosa montate su un circuito elettronico stampato. Questa particolare struttura garantisce un’ottima durata nel tempo, le lampadine a led di buona qualità possono restare in vita fino a 20 anni rimanendo accese molte ore al giorno, in più hanno una buon resistenza all’umidità e non richiedono manutenzione. Attenzione però ad utilizzare le lampadine a led per l’esterno. In questo caso dove accertarvi che sia idonee per questo utilizzo e che il faretto o il portalampada si idonea per stare all’esterno e che sia resistente all’acqua.

 

Per quanto riguarda lo stile e il design la moderna tecnologia led è riuscita a coniugarsi bene con le forme del design e tutte le ditte produttrici utilizzano ormai da tempo il led per le loro lampade design. Basterà fare un giro negli showroom di illuminazione per vedere con i vostri occhi che esistono delle lampade design che utilizzano il led.

 

Consigli per la sostituzione delle lampadine led

– scegli il vattaggio più idoneo

Non è un dettaglio da poco, infatti come abbiamo già anticipato le lampadine a led a parità di illuminazione hanno un wattaggio inferiore, ti consigliamo quindi di scegliere seguendo una tabella di conversione led/incandescenza.
Ad esempio una lampadina da 650-700 lumen, con le lampadine tradizionali avrà un wattaggio di 50, mentre con le lampadine a led il wattaggio sarà di 8.
– controlla gli attacchi delle lampadine
lampade a ledGli attacchi più diffusi sono E27 e E14 sia per le lampadine tradizionali che per quelle a led, ti consigliamo comunque di controllare prima di acquistare le nuove lampadine.

 

– valuta la sostituzione delle plafoniere
In ottica ristrutturazione potrebbe essere conveniente sostituire le vecchie plafoniere con delle nuove plafoniere con i led integrati. In questo modo avrete un ambiente rinnovato nello stile con una maggiore efficienza energetica e luminosa.

 

– sceglie l’ampiezza del fascio di luce idonea

In alcuni casi le lampadine a led hanno una luminosità cosiddetta a fascio stretto, è importante quindi prima di tutto verificare l’ampiezza necessaria per illuminare la zona di nostro interesse e successivamente verificare l’ampiezza della nuova lampadina led.
Si fa da una larghezza di 10 gradi fino a 120 gradi per le zone più ampie o per i soffitti.

 

Fino al 2017 era previsto un incentivo per la ristrutturazione degli immobili, che prevedeva anche la sostituzione degli apparecchi luminosi, c’era la possibilità di detrarre dall’Irpef parte dei costi di ristrutturazione, nella misura del 50% su un tetto massimo di spesa di € 96.000.

Lascia un commento