impianto antifurto casa ristrutturata

Antifurto casa: quale scegliere e come

 

Purtroppo in Italia i furti nelle abitazioni sono in continuo aumento e spesso si prende in considerazione l’idea di installare un antifurto in casa troppo tardi. La scelta deve essere fatta preventivamente e dopo aver valutato differenti aspetti importanti, tra cui le proprie esigenze, le varie tipologie e i prezzi. Un ottimo impianto permette di impedire intrusioni, occorre però valutare il migliore, una guida interessante e di approfondimento sulla scelta del miglior antifurto per casa la puoi trovare su Impianti.tech.

 

Antifurto casa: come funziona

 

L’antifurto di casa è un sistema di allarme passivo che serve per captare la presenza di persone che non siano gli abitanti all’interno della casa, a cercare di dissuaderli dal portare avanti il tentativo di furto. Quando l’antifurto rileva la presenza allora fa scattare una sirena e avverte i numeri di telefono o dispositivi tecnologici collegati in precedenza.

 

antifurto casa che fa scattare sirena

 

La centralina è il cuore del sistema, composta da microprocessori che servono ad analizzare le informazioni che giungono al sistema stesso. Ha una batteria ricaricabile che entra in funzione se si verifica il tentativo di staccare la corrente. Inoltre presenta un sistema antisabotaggio che invece funziona quando qualcuno cerca di rimuovere il pannello esterno. I sensori inviano i segnali, ce ne sono differenti tipologie: di rottura, perimetrali, si movimento, d’urto e magnetici.

 

I sensori di movimento rilevano la presenza di persone che non dovrebbero essere presenti nell’area protetta, usano microonde o raggi infrarossi passivi, oppure combinano le due tecnologie. I sensori magnetici invece si usano per capire se qualcuno cerca di aprire finestre o porte, la separazione dei contatti dei magneti infatti provoca la chiamata alla centralina. I sensori di rottura rilevano attacchi a vetri e finestre, quelli d’urto si attivano in caso di colpi a muri o altre superfici e infine i perimetrali difendono le aree esterne della casa formando una sorta di barriera tutt’attorno all’abitazione, tra balconi, terrazze e giardini.

 

Antifurto casa: tutte le tipologie

 

È importante affidarsi ad un ottimo canale come Impianti.tech per scegliere l’antifurto per casa, in base alla tipologia. La sicurezza deve essere garantita dentro e fuori dalle mura di casa e i vari sistemi comprendono i kit allarme fai da te, l’antifurto senza fili e l’allarme GSM.

 

Ogni scelta ovviamente ha dei vantaggi e degli svantaggi, vediamo quali sono le tipologie di antifurto casa:

 

Antifurto casa filare, sistema a filo che garantisce una resa costante nel tempo. Funziona con la corrente elettrica domestica, non permette però facili modifiche senza l’aiuto di un tecnico specializzato. Sicuramente costa meno rispetto ai sistemi wireless,

 

Antifurto casa Wireless, è duttile e si adatta a differenti tipologie di case. Opera ovviamente senza fili e i vari elementi di cui si compone comunicano tra loro via radio. Ci sono kit completi sul mercato e dai prezzi abbastanza contenuti, tanto da avere grande successo,

 

Antifurto casa con sistema misto, questo sistema prevede l’utilizzo di una centralina a filo all’interno delle mura di casa, vengono installati anche dei sensori wireless utilizzati però per la parte esterna dell’abitazione. Le eventuali modifiche e sostituzioni sono facili, come avviene per gli antifurti a filo classici,

 

Antifurto casa filare GSM, si tratta di un sistema che emette la segnalazione alle Forze dell’Ordine in automatico nel caso in cui si verifichino degli episodi di tentativo di forzatura dell’impianto o manipolazione, o ancora tentato furto. Non si tratta di antifurti che possono essere inseriti in qualsiasi tipologia di abitazione, quindi prima di sceglierli è necessario che un esperto si occupi di fare un sopralluogo preliminare di verifica. Una volta che il tecnico appura la predisposizione della casa, allora deve stabilire la posizione dei sensori, che in seguito non potranno mai essere spostati. Un grande vantaggio di questo sistema è dato dall’alta resistenza alle condizioni meteo avverse,

 

Antifurto casa con supporto GSM, questa tipologia di sistema permette di avviare un messaggio o una telefonata ai numeri che vengono precedentemente impostati sulla centralina e funziona in caso in cui ladri e malintenzionati entrino nell’abitazione. Si tratta di un supporto disponibile per i sistemi Wireless e anche per gli impianti a filo, solo che nel primo caso basta attivare semplicemente una SIM, nel secondo caso invece si può usare la SIM ma è opzionabile anche la linea fissa del telefono.

 

Antifurto casa: prezzi e come risparmiare

 

Prima di scegliere l’antifurto per la propria abitazione è importante leggere una guida come questa, farsi un’idea precisa di come funzionano i vari sistemi e di quali tipologie ci sono sul mercato. In questo modo si possono scoprire i vari prezzi degli impianti, chiedere dei preventivi per poterli confrontare e risparmiare scegliendo quello che più si avvicina alle proprie esigenze.

 

 

Lascia un commento